Melanoma, nuovo anticorpo monoclonale al via negli Usa

Buone notizie sul fronte della lotta contro il melanoma, il tumore maligno più pericoloso della pelle.

La Food and Drug Administration (FDA, l’ente che controlla la sperimentazione e il commercio dei farmaci negli Stati Uniti) ha approvato l’uso di una nuova molecola - l’anticorpo monoclonale pembrolizumab - contro il melanoma.

Il farmaco agisce come un vaccino terapeutico, diretto contro una proteina chiamata PD1 e contro una molecola che si lega a essa, chiamata PD-L1: in condizioni normali quest’ultima molecola agisce da freno per il sistema immunitario, impedendogli di reagire correttamente al tumore. "Disattivando" la PD-L1, pembrolizumab permette al sistema difensivo dell’organismo di combattere il melanoma con la massima efficacia. 

Negli Stati Uniti e in Europa, finora, è disponibile soltanto un altro anticorpo per il melanoma: l’ipilimumab, attivo contro un’altra proteina frenante, la CTLA-4. Ma diverse aziende stanno sviluppando farmaci e anticorpi dello stesso tipo ed è probabile che nei prossimi anni le nuove terapie a disposizione dei malati saranno numerose.

 

Data ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014