Lo yoga utile per alleviare il dolore e migliorare l’umore

Lo yoga, antica disciplina indiana sempre più popolare anche alle nostre latitudini, è un toccasana per i malati di artrite reumatoide e per coloro che soffrono di artrosi del ginocchio, perché aiuta a tenere elastiche le articolazioni, ad abbassare il dolore e a migliorare sensibilmente l’umore. Lo hanno dimostrato, in uno dei primi studi randomizzati e controllati mai condotti sull’argomento, i reumatologi della Johns Hopkins University di Baltimora (USA), che hanno pubblicato quanto osservato sul Journal of Rheumatology.

Nell’ambito della sperimentazione, 75 persone con l’artrite reumatoide o con l’artrosi del ginocchio (due patologie di origine molto diversa, ma simili nella sintomatologia) sono state invitate a seguire un corso bisettimanale di yoga per due mesi, seguìto da una settimana di pratica a casa, oppure a non fare nulla. Ai 75 volontari è stato anche chiesto di compilare un questionario che prendeva in considerazione tanto i parametri fisici quali la mobilità, il dolore e altri, quanto quelli psicologici relativi allo stress e al tono dell’umore. Si è così visto che, rispetto al gruppo di controllo (cioè al gruppo che non aveva fatto nulla), coloro che erano avevano seguito il corso di yoga riportavano un miglioramento medio del 20% nel dolore, nell’umore, nell’energia, nella forza muscolare, nella mobilità e nell’equilibrio, e che tali differenze erano ancora visibili dopo nove mesi.

Lo yoga unisce esercizi di stretching molto utili per le articolazioni a tecniche di respirazione e rilassamento: la combinazione, insieme al principio base, che è l’accettazione di sé e dei propri limiti, e i piccoli progressi quotidiani, rappresentano, secondo i ricercatori, un "assortimento" quasi ideale per chi soffre di dolori cronici e impedimenti alla mobilità, e può rappresentare un valido aiuto, complementare alle terapie mediche.’

Agnese Codignola
Data ultimo aggiornamento: 23 settembre 2015