Cuscini e peluche no problem: in arrivo il nanovaccino antiacari

Chi soffre di allergia agli acari potrebbe presto tirare un sospiro di sollievo, nel vero senso della parola.

Gli allergologi dell’Università dello Iowa (Stati Uniti) hanno messo a punto un vaccino antiacari che, grazie all’aggiunta di una particolare molecola (CpG) stimolante per il sistema immunitario e alle dimensioni microscopiche del vaccino stesso (un nanometro è pari a un milionesimo di millimetro), sembra funzionare meglio di tutti quelli studiati finora.

Una volta introdotte nell’organismo degli animali da laboratorio, le nanoparticelle del vaccino vengono captate dalle cellule del sistema immunitario responsabili delle allergie. E qui, nonostante le ripetute esposizioni agli acari, si sono dimostrate in grado di ridurre le reazioni respiratorie dell’83%. 


Ora i test continueranno per riuscire a sperimentare il nano-vaccino anche nell’uomo. Se i risultati saranno quelli attesi, milioni di allergici agli acari in tutto il mondo potranno trovare una soluzione ai loro problemi.

Data ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014